Home     Notizie

Saluto della vicepreside Micheletti

  C. Camagna

  1 agosto 2017, 14:08

Carissimi,

oggi è il mio ultimo giorno di servizio al Majorana prima delle vacanze e desidero salutare tutti e in particolare ognuno di voi con grandissimo affetto e con il mio sorriso più bello. 

Guardo con entusiasmo verso la sfida del mio nuovo incarico come Dirigente Tecnico a partire dal 1° settembre e so che sarà impegnativo e che avrò molto da imparare, mi è però caro ripercorrere col pensiero i 19 anni al Majorana, di cui 7 come Vicepreside. La vena nostalgica è umana e comunque non riuscirei a non darle sfogo.

Sono stati anni che hanno visto la scuola crescere non solo nel numero degli studenti, ma nella qualità dell'offerta formativa. La crescita rende forse l'organizzazione più complessa, ma  ha costituito e costituisce elemento importante nella motivazione di tutti noi a lavorare con dedizione, a progettare e a costruire tanto per i nostri studenti e per il loro affacciarsi al futuro.

Insieme abbiamo raggiunto risultati che rendono il Majo una scuola che merita i riconoscimenti che raccoglie. 

Un grazie particolare al Preside che ha avuto sempre fiducia nel mio lavoro e dal quale ho imparato un approccio ragionato alla burocrazia e alle procedure. Alla Direttrice amministrativa con cui abbiamo condiviso molto e con una bella sintonia. Al Presidente ed ai genitori del Consiglio d'Istituto per il loro coinvolgimento autentico in tante iniziative che rappresentano l'identità della scuola.

Grazie ai colleghi (in particolare a tutto lo staff di Presidenza) e al personale per il vigore, la tenacia e la creatività che tanti hanno profuso credendo nel Rossoblu dei nostri colori. E' il senso di appartenenza dei docenti e del personale della scuola che sa contagiare gli studenti e cementare gli animi diventando cardine per progredire e migliorare.

Non meno affettuoso il grazie agli studenti, senza i quali non esisterebbe il nostro lavoro e che giorno per giorno dimostrano di crescere nei valori che la nostra scuola porta avanti. Ed anche quando escono dopo 5 anni resta in loro saldo il legame con il "nostro" Majo.

Il Rossoblu nell'anima resta anche quando cessa la presenza quotidiana, se ha messo radici. 

Così è certamente per me.

Vi abbraccio ed auguro a tutti voi e al Majorana di continuare a prefiggersi grandi obiettivi e a raggiungere traguardi d'eccellenza con la passione e l'entusiasmo che solo la condivisione nei valori comuni sa generare.

Céline Micheletti