Home     Notizie

IL LICEO MAJORANA FINALISTA DEL CONCORSO "MAD FOR SCIENCE"

  N. Greco

  25 maggio 2017, 08:05

L’11 maggio, il prestigioso Palazzo della Luce a Torino ha ospito la sfida finale del Concorso "Mad for Science". Tra gli 8 team finalisti che sono saliti sul palco per presentare i loro progetti di fronte a una giuria di esponenti del mondo scientifico il Team del Liceo Majorana capitanato dai docenti  Federica Premoselli e  Davide Pacifico

Complimenti a: Lucrezia  (2°H), Liviu  (4°C), Tommaso  (2°H), Marco  (2°H), Lorenzo (2°H), Martina  (4°C) per il risultato ottenuto continuate a coltivare la vostra passione per le Scienze!


Sono 44 le scuole del Piemonte che hanno partecipato a "Mad for science" (link del sito http://www.madforscience.it/iscritti#concorsoTimeline), il concorso bandito da Diasorin, colosso della diagnostica biomedicale, richiedeva di presentare 10 esperienze laboratoriali nuove, che includessero tecnologie biomolecolari, biochimiche, l'uso di bioindicatori e almeno due esperienze in dry-lab (in pratica bio-informatica), progettare quindi un laboratorio scientifico di alto livello; di seguito una breve presentazione del  Progetto presentato dal Team del nostro Liceo.

BIOTECNOLOGIE AL SERVIZIO DELLA QUALITA’ DEGLI ALIMENTI E DELL’AMBIENTE”

Spesso dimentichiamo che il cibo che troviamo nei negozi o al mercato ha origine nei campi, dove molti fattori (malattie, siccità, inquinamento) possono limitare i raccolti e ridurre il valore dei prodotti delle filiere agroalimentari. Nel tempo sono cresciute le esigenze dei consumatori e gli standard qualitativi dei prodotti stessi e contemporaneamente è aumentata la consapevolezza dell’effetto delle attività umane sulle risorse ambientali (l’acqua, l’aria e il suolo) e i rischi associati ad un utilizzo non sostenibile delle stesse.

Per far fronte alle richieste dei consumatori, per garantire elevati standard qualitativi dei prodotti alimentari e il mantenimento dei parametri ambientali all’interno dei limiti di sicurezza, nei laboratori di tutto il mondo vengono effettuati controlli di routine che sfruttano metodiche biotecnologiche e biochimiche avanzate.

Il progetto presentato dal team dell'Istituto Majorana intende riprodurre in ambito scolastico alcuni saggi analitici per la valutazione della qualità dei cibi e dei parametri ambientali, integrando competenze in biologia, chimica, biochimica, fisica e informatica. Molteplici sono gli obiettivi formativi prefissati: sviluppare un approccio corretto al metodo sperimentale e alla ricerca scientifica, diffondere conoscenze tecniche relative a protocolli realmente utilizzati nei laboratori di analisi e di ricerca, sensibilizzare ad un uso consapevole delle risorse alimentari ed ambientali, incoraggiare ad una sana e corretta alimentazione. Le esperienze laboratoriali proposte sono rivolte agli studenti dal secondo anno del biennio alla quinta.