Home     Attività

PCTO: PROGETTO SUPER RETE SOLIDALE

Referenti:

DAL 11 febbraio 2021

AL 12 giugno 2021

SECONDO CALENDARIO

SEDE TECNICO-ECONOMICA

PROGETTO SUPER RETE SOLIDALE

Riparte il progetto “Super rete solidale” finalizzato alla prevenzione del fenomeno del cyberbullismo. 


In diretta facebook su MoncalieriGiovane: https://www.facebook.com/events/d41d8cd9/super-rete-solidale-insieme-in-rete-contro-il-cyberbullismo/440335080652752/


La Fondazione Carolina, nata in ricordo di Carolina Picchio , vittima di cyberbullismo, ha indetto a Maggio 2019 il bando “A scuola di like” per supportare le scuole di tutto il territorio nazionale nella creazione di reti di scopo che promuovano percorsi educativi per i ragazzi e di formazione/sensibilizzazione degli adulti in partenariato con attori locali impegnati in varia misura nell’educazione dei giovani.


L’IIS Majorana grazie alla referente per il cyberbullismo professoressa Paccò e la fattiva collaborazione degli operatori di Moncalieri Giovane, l’Ufficio Giovani del Comune di Moncalieri ha realizzato il progetto “Super rete solidale” che è stato selezionato tra i 5 vincitori a livello italiano. 

Coerentemente con il P.T.O.F., tale progetto si raccorda con le attività extracurricolari dell’asse secondo (creatività cittadinanza) e rappresenta un’opportunità di PCTO.

Tale iniziativa, trae spunto da un progetto pilota partito lo scorso 2 anni fa che ha testato la validità della peer education per risolvere le emergenze del fenomeno del cyberbullismo e vuole ampliare la sperimentazione con la collaborazione del Comune di Moncalieri e dei principali attori del territorio. Il fine perseguito è quello di realizzare una rete ancora più ampia e rinforzata per evitare alle vittime di cyberbullismo la caduta nel baratro della disperazione e, preferibilmente, evitare che ragazze e ragazzi in difficoltà possano diventare delle potenziali vittime.

Gli obiettivi principali del progetto “Super rete solidale” sono:

  • Formare i genitori, i docenti, il personale ATA dell’IIS Majorana e della comunità educante del territorio di Moncalieri costituita da 17 scuole primarie e 7 scuole secondarie di primo grado per intercettare precocemente i segnali di disagio che mandano le vittime di cyberbullismo. Psicologi, esperti informatici e Polizia di Stato realizzeranno eventi formativi organizzati dai ragazzi stessi. Si evidenzieranno i segnali di disagio degli alunni/e derivanti dall’uso inappropriato del web e si cercherà di creare una rete di supporto intergenerazionale che possa offrire loro una “via di uscita”.
  • Sensibilizzare i ragazzi e le ragazze del biennio dell’I.I.S. Majorana al problema del cyberbullismo, della netiquette e porre le basi per un approccio alla cittadinanza digitale attraverso la collaborazione con la Polizia di Stato e degli spettacoli teatrali;
  • Supportare i ragazzi in difficoltà con uno sportello psicologico settimanale finalizzato alle problematiche del bullismo e cyberbullismo per tutto l’anno scolastico.
  • Realizzare un percorso di peer-education tra i tutor formati delle classi terze e i ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado per insegnare ai più piccoli a riconoscere i pericoli nascosti nella rete, il loro eventuale disagio e indirizzarli a “team di supporto” con figure adulte specializzate.
  • Creare un gioco interattivo per le classi della primaria e per la secondaria di primo grado per formare in modo ludico anche i più piccoli contro le insidie della rete: il corso SIA sezione tecnica realizzerà il prodotto informatico. 
  • Il coinvolgimento dei ragazzi più grandi svilupperà in loro il senso di comunità soprattutto nel momento di presentazione nelle scuole di ordine inferiore in una sorta di staffetta generazionale.
  • Creare una campagna pubblicitaria social per amplificare la diffusione del messaggio: il corso AFM sarà coinvolto in un percorso di Alternanza scuola lavoro per realizzare tale disseminazione. 
  • Realizzare dei volantini informativi e pubblicitari degli eventi formativi. I peer con la loro inventiva e insieme ad un grafico pubblicitario creeranno il materiale che andranno a portare alle scuole.
  • Insieme a MoncalieriGiovane i peer formati andranno a sensibilizzare i bambini della primaria e delle secondarie di primo grado con il gioco e il volantino pubblicitario.
  • Creare dei team di supporto con figure adulte specializzate: tali team informali saranno formati da figure specifiche della scuola e dell’intera comunità educante del territorio formati sia dal punto di vista informatico che psicologico (docenti, personale ATA, genitori, nonni, centri di ascolto sul territorio di Moncalieri, forze dell’ordine).
  • Costituire un gruppo cittadino dei referenti bullismo, integrato dalla partecipazione di rappresentanti delle Forze dell’Ordine e dei Servizi socio-sanitari