Home     Attività

Move Art - Alternanza Scuola-Lavoro

Referenti: A. Lamonaca 

DAL 24 ottobre 2018

AL 31 marzo 2019

da definire

Palestrina - I.I.S. Majorana sede Liceale - Moncalieri

Mercoledì 24 ottobre 2018

ore 14.30 - 16.30 

presso la palestrina dell'I.I.S Majorana


si terrà il primo incontro di presentazione del progetto, rivolto agli studenti interessati delle classi terze -quarte-quinte.

Il corso di 30 ore sarà tenuto dal dott. Federico Ghio e dalla prof.ssa Anna Maria Lamonaca.

 

Il Progetto

 “MoveArt” prende vita da un pensiero molto semplice: l’unione tra arte e movimento. 

  Il progetto si sviluppa con lezioni teoriche e pratiche in cui i partecipanti possano entrare in contatto con aspetti del pensiero orientale, con il proprio corpo attraverso il movimento e la consapevolezza dei gesti, con l’arte e con la libera espressione di se stessi. La passione per l’arte e il movimento visto nella sua complessità, ci hanno portati alla voglia di trasmettere e condividere questo nostro amore con altre persone, al fine di alimentare la consapevolezza che se stiamo meglio con noi stessi, stiamo meglio anche con gli altri e possiamo accrescere le nostre potenzialità. 

Il movimento e l’arte sono i mezzi che abbiamo scelto per raggiungere questo obiettivo.


A chi è rivolto

   Il laboratorio è rivolto a tutti coloro i quali amano l’arte e abbiano voglia e necessità di mettersi in gioco, di condividere il proprio tempo e le proprie conoscenze e di divertirsi in un clima di amicizia e serenità. Adatto ai curiosi, ai timidi, agli estroversi, ai giocosi… insomma, a tutti. Non ci sono limitazioni di età o sesso; l’unico vero limite risiede nella nostra mente. 


Obiettivo del Progetto

   La finalità del progetto è quella di offrire ai partecipanti l’opportunità di imparare ad ascoltare e ascoltarsi, comprendere meglio se stessi, ri-creare e ri-scoprire il proprio corpo con le sue sensazioni e le sue “parole”, imparare a osservare la realtà e la natura che ci circondano con occhi e atteggiamento differenti. Tutto ciò avviene in un percorso mutevole dove l’arte e il movimento offrono un connubio indissolubile in continuo divenire. “Non possiamo non essere il nostro corpo”[1]

Il percorso dà l’opportunità di entrare in profondità nel pensiero e nel sentire artistico, di entrare in contatto con se stessi attraverso l’espressione, di accrescere le potenzialità individuali del singolo e di migliorare le proprie capacità per meglio affrontare le difficoltà della vita quotidiana.


Ciò che più ci sta a cuore è l’opportunità di fare amicizia, di creare una serena collaborazione di gruppo e divertirci insieme utilizzando l’arte e il movimento come mezzi di espressione.

Che cosa si fa

  • 15 incontri totali
  • 2 ore ogni incontro 

   Il progetto si sviluppa attraverso lezioni teoriche e pratiche, nonché mediante lo sviluppo dell’ambito laboratoriale.

Le lezioni teoriche saranno centrate su brevi argomentazioni circa aspetti del pensiero, della cultura e dell’arte orientali. Questo sarà possibile attraverso la spiegazione diretta del docente, l’utilizzo di slide, la visione di immagini, video e musiche adatte allo scopo. L’obiettivo della parte teorica è quella di coinvolgere i partecipanti attraverso interventi e discussioni sugli argomenti trattati, evitando così la semplice lezione frontale.

Le lezioni pratiche verteranno sulla libera espressione artistica. Questo avverrà attraverso momenti dedicati al movimento e allo studio di esso, mediante performance artistiche in cui verranno date solamente alcune indicazioni da seguire e dove si potrà scegliere in piena libertà cosa fare e come farlo (ad esempio scelta dei materiali, dei colori, dei supporti, della tecnica, dei movimenti, ecc.). Ci saranno attimi dedicati all’ ascolto di suoni e musiche, allo scopo di viaggiare attraverso le emozioni e le sensazioni per meglio osservarle e comprenderle.

L’ambito del laboratorio, aspetto principale del progetto, riguarda l’opportunità di poter lavorare tutti insieme, attraverso esperienze di gruppo (teoriche e pratiche) e ricerca di materiale didattico su cui verteranno le future argomentazioni e discussioni degli incontri. Saranno i partecipanti stessi a scegliere gli ambiti, gli aspetti e gli argomenti da trattare, in modo che il progetto cresca e si sviluppi secondo un volere comune dettato dal gruppo e non soltanto dal docente.


prof.ssa Anna Maria LAMONACA

Dott. Federico GHIO

 

[1] Lorena Milani